Back to grid

Gli atleti On dominano l’IRONMAN 70.3 Florida e Bart Aernouts conquista l’oro

Tutti e tre i gradini del podio dell’estenuante gara di Haines City sono stati conquistati da atleti On.

 

Nonostante avesse partecipato a un mezzo triathlon solo otto giorni prima, il trio On formato da Bart AernoutsMatt Hanson e Andreas Dreitz ha sbaragliato gli avversari durante l’edizione 2021 dell’IRONMAN 70.3 Florida.

 

I tre atleti hanno dimostrato un grande talento spadroneggiando durante la gara di Haines City, nella Florida centrale. Il belga Aernouts ha guadagnato l’oro, chiudendo con 3:47:42 e anticipando di ben 38 secondi la medaglia d’argento Hanson (3:48:20) che, ancora una volta, ha registrato lo split più veloce nella corsa.

 

A dimostrazione del dominio assoluto del trio, persino la medaglia di bronzo Dreitz ha preceduto di oltre due minuti (con un tempo di 3:49:04) il canadese Jackson Laundry che si è classificato quarto.

 

Aernouts dichiara: “Era la prima volta che partecipavo a due mezzi triathlon consecutivi, per cui nei giorni prima della gara non mi sentivo proprio al massimo della forma. In generale, però, ero abbastanza rilassato e non vedevo l’ora di poter gareggiare di nuovo”.

 

“Già mentre percorrevo i primi metri in bici, mi sentivo forte ed energico e mi sono concentrato per mantenere il mio ritmo. A metà strada, ho iniziato a entrare nel vivo della gara recuperando qualche posizione. Ho concluso la frazione di ciclismo alla grande e ho affrontato la frazione successiva partendo dal terzo posto”.

                

Sul finale, è cresciuta la tensione con Hanson, che gli era stato alle calcagna durante i 21,1 km di corsa dopo essere rimasto indietro nei 90 km in bicicletta. A tale proposito Arenouts ricorda scherzando: “Avevo concluso alla grande e mi ero tenuto un po’ di energia da parte per un eventuale sprint, in caso Matt mi avesse raggiunto durante l’ultimo chilometro!”

  

E aggiunge: “Vincere una gara in un periodo difficile come questo, è davvero una bella sensazione e un grande sollievo. Dopo un anno difficile a livello personale, e complicato in generale, questa vittoria è stata una ricompensa per non aver mai abbandonato il mio lavoro e la mia passione.  È stato un po’ triste non poter condividere la gioia della vittoria con tanta gente, ma mi ritengo comunque molto fortunato per il semplice fatto di poter nuovamente gareggiare”.

   

 

Nonostante non sia riuscito a superare Aernouts, anche Hanson è stato felicissimo del risultato: “È sempre emozionante tagliare il traguardo... soprattutto quando si finisce sul podio!”

   

 

Invece Dreitz, il terzo classificato, dichiara: “Gareggiare due volte in otto giorni è sempre un’impresa, ma mi sentivo abbastanza bene e sono riuscito a recuperare bene tra una gara e l’altra. Alla fine, purtroppo, sono rimasto un po’ indietro e ho fatto davvero fatica negli ultimi chilometri”.

  

 

 

Ora sia Hanson che Dreitz si concentreranno sull’IRONMAN 70.3 di maggio che si disputerà a St. George, nello Utah. Aernouts, intanto, sembra pronto a rimettersi in gioco nell’IRONMAN di Tulsa a fine maggio.

   

Cloudboom Echo
Scarpa ultraleggera con Speedboard® in carbonio. Creata con gli atleti per le maratone e le gare su strada.
Scopri

Trova ispirazione per migliorare la tua corsa. Iscriviti alla Newsletter di On.


Iscrivendoti alla nostra newsletter, accetti la nostra privacy policy.