Back to grid

Florian Neuschwander e il record nei 100 km

Florian Neuschwander ci racconta della sua ultima corsa da primato e ci dà qualche consiglio per trovare il ritmo giusto.

 

Florian Neuschwander (“Flo” per gli amici) è un atleta abituato alle corse lunghe. Appena 11 mesi fa ha stabilito il record nei 50 km più veloci su tapis roulant. Ma non gli è bastato e così ha raddoppiato la distanza stabilendo un primato mondiale sui 100 km.

 

A caccia di nuovi record

 

“È una sensazione straordinaria. Questa volta erano 100 km, una distanza lunga, eppure sono stato più veloce di ben 13 minuti rispetto al primato mondiale precedente, quindi sono davvero soddisfatto. Quando avevo stabilito il miglior tempo sui 50 km, un anno fa, il mio vantaggio sul record mondiale precedente era stato soltanto di un minuto e mezzo. Sapevo che altri atleti avrebbero potuto battermi in poco tempo.” dice Florian. 

 

In quell'occasione, infatti, poche settimane dopo Florian aveva già perso il primato. Questa volta, invece, con un uno stacco di 13 minuti rispetto al precedente record non ufficiale, potrebbe volerci un po' più di tempo...

 

“Spero che il mio nuovo tempo resti imbattuto per un po’, anche se i record sono fatti per essere superati. Perderò anche questo primato prima o poi, ma nessuno potrà portarmi via i bei ricordi.”

          

 

L’allenamento in vista del primato

 

“Per prepararmi ho fatto otto corse da 30 km, due maratone, quattro corse da 50 km e due corse da 60 km. Tutte le volte ero ben al di sotto dei tre minuti e cinquanta per chilometro. Grazie a questo allenamento, sapevo esattamente cosa sarebbe successo fino al sessantesimo chilometro: dopo sarei entrato in un territorio sconosciuto.” 

 

Correre su un tapis roulant è un’esperienza completamente diversa, bisogna prepararsi. All’aperto, il vento e la pioggia possono giocare a tuo sfavore ma la vista è distratta dal mondo circostante e questo aiuta il cervello. Per andare avanti la sola forza fisica non basta, ci vuole anche quella mentale, e questo vale per sia per i corridori alle prime armi che per gli ultrarunner come Florian.

 

“Mentalmente non è stato per niente difficile perché per correre ho usato Zwift. Molti runner e ciclisti mi hanno raggiunto lungo il percorso.”

 

Zwift è una piattaforma online per runner e ciclisti per allenarsi, gareggiare e sostenersi a vicenda.  Ti permette di trasformare i tuoi momenti di attività sportiva individuale in eventi di gruppo. Dato che Florian usava Zwift da qualche tempo per allenarsi, soprattutto sulle lunghe distanze, i suoi amici hanno potuto collegarsi con lui in diretta e correre o pedalare con lui per alcuni tratti. 

 

Questi momenti di collettività virtuale sono stati fondamentali per Florian e l'hanno aiutato a non mollare dopo aver corso tanti chilometri in territori inesplorati. “Davanti a me c’era un maxischermo. Tra i 70 e gli 85 km ho ricevuto migliaia di messaggi in diretta che mi hanno spinto ad andare avanti! È stato incredibile. Se fossi stato da solo sul tapis roulant, senza tutto quel supporto, non sarei sicuramente riuscito a raggiungere questo risultato.”

       

 

Tuttavia, non sono mancati i momenti difficili. Per superarli, dice Florian, “ho ripensato agli allenamenti impegnativi che ho affrontato e mi sono detto che gli ho fatti proprio per vincere quell'istante. E sapevo che, arrivato a quel punto, non potevo mollare! Di solito, quando le cose si fanno veramente difficili, penso alla mia famiglia e dò il massimo, penso a tutte le persone che mi seguono e so di non potermi fermare. Non lo faccio solo per me, lo faccio per loro.”

 

Vestito per il successo 

 

Per un atleta è assolutamente fondamentale avere la giusta attrezzatura. Nelle corse lunghe bisogna affrontare diverse sfide, dalle vesciche allo scarso equilibrio, ma non solo. Durante questa corsa epica, Florian ha scelto le Cloudflow. “È andato tutto alla perfezione. Per me è la scarpa ideale per le lunghe distanze perché è leggera, flessibile ma anche ben ammortizzata. Anche dopo 100 km non ho avuto problemi di vesciche o ai piedi in generale. È stata un’ottima scelta: corri con la Flow!”

 

Dotata di 18 elementi Cloud adattabili in superschiuma Helion™, la Cloudflow regala sempre una corsa fluida e confortevole. Contiene la nostra Speedboard® rivisitata che trasforma l’impatto del piede con il suolo in accelerazione. Ecco perché è perfetta per affrontare le corse lunghe.

        

 

È una maratona, non uno sprint.

 

Dopo aver assistito a questo record epico, è facile capire perché così tante persone decidono di cimentarsi nella corsa. Per questo, non potevamo non chiedere a Flo di darci qualche suggerimento. Cosa consiglia a chi intende battere il nuovo primato o a chi vuole semplicemente fare un primo sprint attorno all’isolato? Quali sono i suoi consigli per tutti i runner, insomma, qualunque sia il loro livello?

 

“Non partire in quarta. Rilassati. Mantieni la calma. Corri in modo da non avere il fiatone e riuscire comunque a chiacchierare con un amico. Inizia con distanze brevi e non lanciarti subito in una maratona! Potrebbe volerci diverso tempo prima che il tuo corpo si abitui a distanze maggiori. È un processo lungo.” 

 

Nonostante il suo nuovo successo, Florian sta già pensando alla prossima sfida. “Ci sono diverse sfide che vorrei affrontare. Ci penso sempre. Una di queste è di fare una corsa di 24 ore, ma non per gareggiare, solo per me stesso. Voglio sapere come ci si sente a correre per un giorno intero!” 

      

Scopri cosa intende Florian, quando dice: “corri con la Flow”
Scopri la Cloudflow

Trova ispirazione per migliorare la tua corsa. Iscriviti alla Newsletter di On.


Iscrivendoti alla nostra newsletter, accetti la nostra privacy policy.