Back to grid

Trova la scarpa giusta per la tua maratona

Scegliere la scarpa giusta per le corse di lunga distanza e per le maratone è un compito da non sottovalutare. Abbiamo raccolto i pareri di alcuni tra i migliori atleti del mondo e quelli dei nostri progettatori. Essi si esprimeranno sui tre modelli ON più amati dai nostri fans.

Il bello della corsa è che la puoi praticare ovunque, su qualsiasi terreno e con chi vuoi tu. Ti servono soltanto un buon paio di scarpe e dei vestiti comodi.

 

- Javi Gomez Noya

 

Pentacampione mondiale ITU e doppio vincitore di Ironman 70.3, Javi è considerato uno dei migliori atleti di resistenza di tutti i tempi. Difficile non crederti, Javi.

 

Ma a volte trovare la “scarpa giusta” può essere complicato. Peso, comfort, resistenza, ammortizzazione, controllo... la lista dei fattori da considerare è lunga. Sono talmente tanti modelli tra cui scegliere, che non è immediato capire quale sia il più adatto. E come se non bastasse, dobbiamo anche tenere conto della nostra biomeccanica e delle nostre preferenze.

 

Il problema è che la maggior parte delle scarpe calzano come un guanto e sembrano comodissime quando le provi in negozio. Poi, dopo venti minuti di corsa ti rendi conto che non sono adatte a te. Quando si parla di maratone, la scelta delle scarpe diventa una decisione ancora più rilevante. 

 

Nessuno vuole correre per 42.195 Km con le scarpe sbagliate.

 

 

Mi servono davvero delle scarpe da maratona?

 

Alcuni dei migliori maratoneti usano scarpe che garantiscano una protezione leggera o minima. Altri, addirittura, indossano scarpe basse, di solito con un supporto per il tallone o per l’arco plantare. La realtà dei fatti è che la maggior parte di noi non è fisicamente pronta allo stress a cui sottoponiamo il nostro corpo. 

 

Come suggerisce il nome stesso, le scarpe basse da competizione sono progettate apposta per le gare. Ideali per brevi esplosioni di velocità, offrono pochissimo sostegno e l’ammortizzazione è quasi nulla. Per questo motivo, il tendine di Achille e i muscoli del polpaccio sono spesso esposti a una pressione eccessiva. Poiché i tuoi muscoli devono lavorare di più rispetto a quando calzi scarpe dotate di supporto, aumenti il rischio di infortuni, anche se sei un runner di livello avanzato.

 

Questo è il motivo per cui la maggior parte dei corridori cercano una scarpa che offra comfort e stabilità. Resta il fatto che scegliere la propria scarpa da corsa sia un fatto altamente soggettivo. C’è chi preferisce scarpe leggere con poco sostegno. Ad altri non dispiacciono le scarpe più pesanti con maggiore ammortizzazione e protezione. 

 

Cercate di essere obiettivi riguardo alla vostra biomeccanica e la vostra velocità. Siete un corridore di grande impatto? Quanto siete veloci? Avete bisogno di un sostegno supplementare durante le corse più lunghe? Correte da molti anni? Tutti questi fattori contribuiscono alla scelta finale del tipo di scarpa. Porvi domande, analizzare i vostri bisogni, identificare le vostre preferenze sono ottimi punti di partenza per trovare la vostra scarpa da maratona.

   

 

Esiste la scarpa da maratona perfetta?

 

In realtà no. Noi di On crediamo che non ci sia una maniera “corretta” di correre. Riteniamo che le scarpe debbano lasciarti correre nel modo più naturale possibile. Ciò detto, molte delle nostre scarpe offrono dei leggeri supporti per sostenere il movimento. Il nostro obiettivo: vogliamo vedervi correre il più a lungo possibile! Per questo è fondamentale trovare una scarpa che si adatti alla vostra andatura, che non la ostacoli.

 

Questa guida mette a confronto tre modelli di scarpe On usate nelle maratone e nelle corse di lunga distanza. Grazie ai consigli e ai suggerimenti dei nostri progettatori, abbiamo analizzato le qualità di ciascun tipo. Tuttavia, i membri del nostro laboratorio ci tengono anzitutto a ricordarti che la scelta della scarpa deve sempre basarsi sulle tue preferenze personali. In qualsiasi sport è fondamentale ascoltare il tuo corpo. 

 

È importante notare che le scarpe in questo articolo non sono necessariamente quelle dotate del maggior supporto nella nostra gamma. Si tratta piuttosto di prodotti dotati di una gamma di qualità (più dettagli in seguito) desiderate dai runner quando cercano le loro scarpe da maratona.

 

   

La Cloudstratus

 

 

La prima scarpa in gara è Cloudstratus, il titano che raddoppia le distanze su strada. Progettata con il doppio sistema sequenziale CloudTec®, questo modello assicura massima ammortizzazione e affidabilità su qualsiasi distanza. Essendo la scarpa più nuova di questa linea, è l’unica a essere dotata di superschiuma Helion. Progettata appositamente per la corsa su strada, è una calzatura leggera e durevole, straordinaria per il rimbalzo e resistente agli sbalzi di temperatura.

 

Se cercate il comfort superiore di una scarpa che può sostenere la corsa ad alto impatto su distanze lunghe e brevi, con andature lente e veloci, questa è la scarpa che fa per voi. 

 

Focus: Ammortizzazione superiore

Profilo del runner: Runner ad alto impatto, o chiunque prediliga l’ammortizzazione, un movimento rotatorio dinamico e una spinta esplosiva/reattiva

Design: Scarpa con ammortizzazione piena, dotata di buon movimento rotatorio e spinta reattiva

 

 

“La Cloudstratus è la mia nuova scarpa preferita per la corsa su strada”, afferma David Kilgore, membro dello USA Trail and Ultra Running Team, che quest’anno ha già corso due maratone di seguito calzando questa scarpa. 

 

Grazie alla superschiuma Helion™, la Cloudstratus è leggera ma anche molto resistente. Il doppio strato di ammortizzazione CloudTec® si sente eccome, e assicura una sensazione di maggiore morbidezza. Anche dopo una doppia maratona, la scarpa continua a sembrare nuova di zecca e dimostra di essere all’altezza della sfida.

 

“Non avevo mai sperimentato una comodità così totale. La Cloudstratus è veloce e scattante. È una scarpa davvero performante: mi ha permesso di raggiungere un nuovo record personale sulle 50 miglia, che è sempre un’ottima cosa. Non credo si possano fare critiche a questa scarpa.”

 

La Cloudstratus
La prima scarpa On con un doppio strato di CloudTec®. Dotata di superschiuma Helion™ per prestazioni garantite anche sulle superfici dure. Agile ma stabile, con un’ammortizzazione maggiore nel tallone e nell’avampiede. Per favorire una rullata fluida sulle lunghe distanze. Ideale dai 10 km in su.
Vedi i dettagli

 

La Cloudsurfer

   

 

Per molti versi, la Cloudsurfer è la scarpa On per eccellenza. Dotata di pura tecnologia CloudTec®, offre gli atterraggi più morbidi e i decolli più esplosivi. È il più pesante dei tre modelli presentati qui, ma non lasciarti ingannare: le piace correre!

 

La scarpa è dotata di uno SpeedBoard integrato, ispirato al mondo del surf, che è stato appositamente aggiunto alla CloudTec® del sottopiede, in modo da permettere un movimento rotatorio regolare. Osserva la scarpa di lato e vedrai che c’è uno spazio tra l’ultimo elemento Cloud e l’estremità posteriore della scarpa. Serve a massimizzare il movimento rotatorio della tua andatura. 

 

Il comfort di una scarpa da ginnastica trasposto in una scarpa da running capace di gareggiare a tutta velocità.

 

Focus: CloudTec® allo stato puro

Profilo del runner: Runner che vogliono sperimentare il CloudTec® allo stato puro: atterraggi morbidi e decolli esplosivi

Design: Il CloudTec® tradizionale fornisce la miglior sequenza di atterraggi morbidi, seguiti da un movimento rotatorio regolare e poi da decolli esplosivi e immediati.

 

 

“Amo questa scarpa”, afferma la campionessa canadese Rachel Cliff, campionessa mondiale della maratona e della mezza maratona femminili.

 

“Il sostegno che forniscono è ottimo. Le Clouds sono molto dinamiche e ti danno la spinta giusta per le corse di lunga distanza. Lo Speedboard offre un eccellente supporto dal tallone alla punta dell’alluce. Questo ti aiuta quando ti avvicini alla fine di una corsa e inizi a essere stanca.

 

“L’elemento Cloud sulla parte posteriore è ottimo per le discese. Ti dà il sostegno ideale che ti serve in quel momento. Inoltre la scarpa è dotata di una buona quantità di schiuma che la rende ideale agli sforzi lunghi perché protegge il tuo piede.”

 

“Queste Clouds ti danno davvero una spinta avanti. D’altronde On è famosa proprio per questo e la Cloudsurfer non fa che confermarne l’ottima reputazione.”

 

La Cloudsurfer
La soluzione in grado di coniugare il comfort di una scarpa da allenamento e la velocità di un modello da gara. Nelle parole di Rachel: “È morbida, offre supporto ma è altrettanto reattiva e veloce”.
Scopri la Cloudsurfer

 

La Cloudflow

 

 

La Cloudflow è la scarpa On più premiata di tutti i tempi, presente sui podi di tutto il mondo. È calzata da Bart Aernouts, Javi Gomez, Margo Malone e Tim Don. I fuoriclasse del settore la indossano e la amano sia per allenarsi che per gareggiare. E ne hanno buone ragioni.

 

Progettata per la velocità, unisce esplosività, reattività e ultra-leggerezza. La tomaia tecnica di alta qualità è morbida, fornisce un eccellente sostegno ed è costruita in modo da risultare comoda sin dal primo utilizzo. Javi Gomez lo sa bene.

 

Focus: Allrounder leggero

Profilo del runner: Tutti i runner che vogliono una scarpa da corsa leggera e agile con sostegno e ammortizzazione moderati.

Design: Scarpa leggera e agile che offre un movimento rotatorio eccellente e un’ammortizzazione moderata.

 

 

“Posso tirar fuori un paio di Cloudflow appena comprate dalla scatola, indossarle per una gara ed essere certo che saranno perfette”, afferma Javi Gomez. 

 

“Ovviamente, in linea generale, è una cosa che non dovresti mai fare perché ogni volta che usi un paio di scarpe nuove dovresti prima indossarle durante un allenamento per vedere se vanno bene… Sono molto soddisfatto della suola della Cloudflow, che garantisce supporto e ammortizzazione costanti nonostante si tratti di una scarpa leggera e veloce.”

 

“La prima volta che ho calzato una Cloudflow, non è stata una corsa facile. Le avevo messe per la mia sessione di interval, per vedere com’erano. Se mi avessero fatto male le avrei cambiate, ma la sensazione era come se le indossassi da sempre. Era stata quella la prima volta in cui ho corso intervalli di 1km a un passo piuttosto spedito. E le Cloudflow erano comodissime.”

 

Inutile aggiungere che il “passo piuttosto spedito” di Javi è qualcosa con cui pochi possono competere. 

  

La Cloudflow
Leggera e ultra-reattiva. Dotata di 18 clouds per offrirti un’eccezionale protezione dall’impatto. Lo Speedboard® ti spinge avanti a ogni passo. La scorciatoia per raggiungere il runners’ high.
Scoprila qui

Il confronto

 

Spiegazione dei termini

 

Ammortizzazione: il livello di protezione contro l’impatto degli atterraggi fornito dalla scarpa

 

Sostegno: il livello di rallentamento della pronazione del piede indotto dalla scarpa, che fornisce ai muscoli stanchi il tempo di rispondere e sostenere il movimento rotatorio. Questa è una caratteristica unica delle scarpe On. 

 

Contatto: la sensazione di prossimità al terreno e la percezione della risposta derivante da quest’ultimo.

 

Esplosività: il livello di reattività della scarpa, garantito dalla nostra tecnologia brevettata (lo Speedboard) che produce un effetto molla.

 

Andatura: Il livello di regolarità e fluidità del movimento rotatorio quando la scarpa trasferisce il peso del corridore dal tallone all’alluce, descritto qui di seguito in termini più soggettivi.

 

Agilità: quanto più agile è una scarpa, tanto più sarà adatta al training misto. Le scarpe meno agili invece, sono più indicate per le lunghe corse a velocità costante, lenta o veloce.

 

Leggerezza: quanto più alto il punteggio, tanto più la scarpa sarà leggera.  

  

Da tenere in considerazione

 

Sarà utile menzionare la nostra gamma di scarpe specificamente mirate al sostegno. In particolare, esse sono da prendere in considerazione se siete nuovi nel mondo del running, se vi state riprendendo da un incidente, oppure se volete semplicemente aumentare le vostre distanze o la vostra velocità. 

Se pensi di poter trarre beneficio da una scarpa che offre maggiore protezione e supporto, utilizza il nostro portale di comparazione per trovare quella giusta. Il portale mette a confronto la Cloudflyer, la Cloudace e la Cloudstratus. 

   

Perché tutti i runner hanno bisogno di una scarpa di supporto: guida pratica.
Tutti i runner hanno bisogno di un supporto extra ogni tanto. Non importa se ti sei avvicinato/a al mondo della corsa solo di recente, se stai cercando di aumentare le distanze da percorrere o se ti stai preparando a una gara. Calzare scarpe con maggiore supporto e ammortizzazione è sempre utile.
Continua a leggere
Trova ispirazione per migliorare la tua corsa. Iscriviti alla Newsletter di On.