Back to grid

Come Javi Gomez si allena per l’ignoto

Star du triathlon et athlète Javi Gomez repousse sans cesse ses limites. Multi-champion du monde en distance olympique et de l’Ironman 70.3, Javi s’engage dans l’inconnu sur une distance complète de l’Ironman. Selon son entraîneur Carlos Prieto, Javi semble toujours atteindre un nouveau niveau de performance.

Dopo aver vinto quasi tutto ciò che il triathlon ha da offrire, lo spagnolo Javi Gomez si dirige verso territori sconosciuti per percorrere la piena distanza dell’Ironman. L’uomo che detiene la chiave per sbloccare la performance di Javi è il suo allonatore di lungo corso Carlos Prieto. Abbiamo parlato con Carlos riguardo il suo ruolo nella spinta di Javi verso l’ignoto. Senti la storia della preparazione di Javi per Kona dalla stessa leggenda qui.

 

Q&A con l’allenatore di Javi, Carlos Prieto

 

Quali sono state le sfide più grandi che tu e Javi avete dovuto affrontare per raggiungere l'Ironman in tutta la sua distanza?  

La sfida principale era riuscire a raggiungere un livello di prestazioni sulla bici sufficiente ad affrontare queste distanze e ad essere competitivi nei confronti dei leader mondiali.

 

La struttura dell’allenamento è cambiata quasi completamente, con un’enfasi speciale sugli aspetti che influenzano le performance in questo tipo di eventi. Abbiamo lavorato sulla forza di Javi e cambiato sostanzialmente il suo carico di allenamento sulla bici. La frequenza di corsa ad alta intensità e le sessioni di nuoto inoltre cambiano in alcuni periodi durante la stagione.

 

Avete tu o Javi mai dubitato delle sue abilità nel competere sulla distanza piena dell’Ironman?

Non ho mai avuto alcun dubbio e non penso che neanche lui ne abbia mai avuti. Lavoriamo sul lato psicologico delle cose incrementando la difficoltà dei compiti e adattandola progressivamente. 


 

Javier è ovviamente abbastanza forte. Non ha bisogno di discorsi di incoraggiamento, o di essere motivato, è così e basta. 

 

Il suo team cerca di mantenerlo nelle migliori condizioni, ma gestisce da solo lo stress senza molti input esterni.

Il campo di Kona è incredibilmente competitivo. Quanta attenzione dai all’analisi dei concorrenti di Javi? 

Ovviamente diamo uno sguardo al livello dei nostri rivali durante la stagione. Ogni atleta di triathlon ha le sue caratteristiche personali e cerchi di valutare se sono più o meno in forma.

 

Cosa vorrebbe dire per te vedere Javi al podio di Kona?  

Sarebbe il raggiungimento di un traguardo per cui molti di noi attorno lui hanno lavorato sodo. Siamo particolarmente felici per lui perché è lui che ha dato tutto, ogni giorno. 

 

La Cloudflow
Quando si continua ad aumentare la distanza - e il passo - si ha bisogno di una scarpa su cui poter contare. Per l'allenamento e le gare, Javi sceglie il Cloudflow.
Scopri la scarpa di Javi

Per concludere, che consiglio daresti a un atleta che vuole spingersi verso l’ignoto come Javi? 

Raccomando loro di essere entusiasti giorno per giorno, di lavorare sodo e, soprattutto, di essere fisicamente e mentalmente forti per superare i momenti difficili.  La strada per il successo è sempre accidentata. 

 

Segui Javi

Segui Javi nell'ignoto su tutta la distanza dell’Ironman, iscrivendoti alla newsletter On. Sarai inoltre il primo a scoprire le nostre ultime tecnologie in fatto di performance running.