Back to grid

Nicola Spirig dimostra tutta la sua classe alla Challenge Mogán Gran Canaria

La triatleta svizzera, detentrice di due medaglie olimpiche, completa la gara con più di cinque minuti di vantaggio sulla rivale più vicina.

 

A pochi mesi dalle Olimpiadi di Tokyo, la leggenda del triathlon e atleta On Nicola Spirig ha ottenuto una prestazione da urlo alla Challenge Mogán Gran Canaria. “Vincere una gara è sempre bellissimo” sono state le sue parole, appena raggiunto il traguardo.

 

Spirig ha dominato la gara quasi fin dall’inizio: riemergendo dalla nuotata di 1,9 km con pochi secondi di distacco da Sara Perez Sala, ha superato l’atleta spagnola poco prima della transizione. E una volta in testa, ha mantenuto la posizione.

 

“Sono stata la prima a iniziare la frazione ciclistica e, con mia grande sorpresa, nessuna è riuscita a superarmi” ricorda. “Mi sentivo in forma e quindi ho proseguito seguendo il mio ritmo, felice che Lisa Norden e Sarissa De Vries rimanessero un po’ indietro a ogni curva. Verso la fine, mi sono resa conto che il mio distacco era aumentato ancora”.

   

 

Spirig ha rivelato che il suo allenatore aveva messo a punto una tattica, che puntava a piazzarla nel gruppo di testa all’inizio dei 21,1 km di corsa.

 

“Mi aveva detto che avrei dovuto correre i primi 16 km con un ritmo moderato, accelerando soltanto negli ultimi 5 km. E così, inizialmente ho corso con calma per poi prendere un buon ritmo, con Lisa e Sarissa che non erano ancora riuscite a raggiungermi. Poi, negli ultimi 5 km, ho tentato di correre ancora più veloce, distanziandomi ancora un po’ dal resto delle avversarie: alla fine ho guadagnato un ottimo vantaggio. Sono contenta del risultato e, in generale, di poter di nuovo gareggiare”.

 

Ormai a un passo dalla sua quinta qualificazione olimpica, la triatleta veterana e sei volte campionessa europea dimostra, una volta di più, la sua forza formidabile: “Nelle ultime settimane mi sono allenata bene. Questa gara è stata un ulteriore allenamento e un’occasione per migliorare la mia forma fisica.”

 

Ora parteciperà a un ritiro di tre settimane sull’isola spagnola, prima di gareggiare di nuovo a Lisbona e poi a Leeds.

 

Ma Spirig non è stata l'unica atleta svizzera ad assaporare il gusto della vittoria durante il Challenge Mogán Gran Canaria. Max Studer ha vinto la medaglia d’oro nella gara olimpica in vasca corta con un tempo di 2:11:07. Rispetto al numero due, Karim Balli, ha registrato un distacco di oltre 10 minuti!

  

 

 

Per ricevere aggiornamenti sui progressi di tutti gli atleti On, segui on_running sui social e iscriviti alla nostra newsletter qui sotto.    

Cloudboom Echo
Scarpa ultraleggera con Speedboard® in carbonio. Creata con gli atleti per le maratone e le gare su strada.
Scopri

Trova ispirazione per migliorare la tua corsa. Iscriviti alla Newsletter di On.


Iscrivendoti alla nostra newsletter, accetti la nostra privacy policy.