Back to grid

Una vacanza all’insegna dell’avventura con Mountains Legacy

Come vivere un’esperienza indimenticabile? Durante una chiacchierata, gli instancabili avventurieri francesi dell’agenzia di produzione audiovisiva Mountains Legacy ci hanno spiegato perché è importante far uscire l’esploratore che è in noi e cercare di andare oltre la nostra zona di comfort.

 

Ricchi della propria esperienza come fotografi, registi e atleti, spinti dalla voglia d’innovazione nonché da uno spirito anticonformista, i tre co-fondatori di Mountain Legacy sono riusciti a trasformare il loro interesse per lo sport, l’avventura e i viaggi in un lavoro a tempo pieno. Il loro motto è di andare continuamente alla ricerca di nuove esperienze e ambienti outdoor.

   

Dallo sci, all’arrampicata, dal running al parapendio: quando si tratta di praticare sport all’aperto Mountain Legacy è sempre in prima linea. L’instancabile trio, composto da Jordan e Cédric Manoukian e Florent Andreani, viaggia per il mondo per esplorare e immortalare paesaggi mozzafiato e realizzarne contenuti audiovisivi.

 

Recentemente, i tre sono stati ingaggiati da un’agenzia turistica operativa in Cile per realizzare un nuovo progetto e si sono subito messi in contatto con noi, chiedendoci di dotarli di un equipaggiamento che fosse all’altezza della loro nuova sfida. Naturalmente, siamo stati felici di accontentarli. 

    

Scopri di più guardando il video qui sopra. Scrollando verso il basso, potrai leggere un botta e risposta in cui Cédric ci spiega come mai è importante cercare sempre di allontanarsi dai sentieri battuti e vedrai alcune immagini mozzafiato scattate durante il loro viaggio. Quest’anno segui l’esempio di Mountains Legacy e pianifica il tuo prossimo viaggio seguendo i suoi consigli!

    

 

Ciao Cédric, com’è andato il viaggio?

Onestamente, è stato uno dei viaggi più belli che abbiamo mai fatto. Volevamo fare qualcosa di veramente diverso. Ecco com’è nata l’idea di viaggiare per il Cile con un camper. 

 

Il viaggio è durato 18 giorni. Durante le prime due settimane abbiamo dormito nel camper. Ogni giorno abbiamo esplorato i luoghi attorno a noi scoprendo qualcosa di nuovo. È stato bellissimo. Il Cile è un luogo talmente inesplorato…è stupendo, eppure non c’è anima viva. E questo è esattamente cioè che ci piace: andare dove gli altri non vanno. Ora sto studiando lo spagnolo perché ho già voglia di tornarci. 

 

Abbiamo scattato immagini che sarebbe semplicemente impossibile trovare in rete.

 

C’è stato qualche highlight tra i tanti luoghi che avete visitato?

Tantissimi. Uno è sicuramente Cochamó. Bisogna camminare 15 km attraverso una giungla fangosa per arrivarci! È un po’ come il parco di Yosemite del Cile. È una valle completamente sperduta nel sud del Cile in cui c’è un’enorme parete granitica alta quasi 1000 m. È come un immenso castello nella giungla davanti al quale ti senti minuscolo.

 

Poi ci sono il Lago Carrera (Lago General Carrera) e Puerto Tranquilo in Patagonia, dove abbiamo visto l’alba nel deserto e scalato rocce davvero speciali. E la lista potrebbe continuare! 

    

   

Perché vi piace viaggiare? 

Certo, abbiamo bisogno di mantenere una routine ma ad un certo punto succede che il tempo incomincia a volare e la tua testa si riempie di troppi pensieri. Viaggiare ti permette di cancellare tutto e ricominciare da capo. Per questo quando ho troppi pensieri nella testa, salgo in montagna. Al mio ritorno tutto mi sembra più semplice.

 

Viaggiare è vivere. Quando sei in viaggio stai sempre vivendo il momento presente. 

 

Inoltre c’è anche il semplice fatto che a noi piace fare tanti tipi di attività fisica. Penso che restare fermi sia noioso. 

 

Perché è così importante uscire dalla propria zona di comfort?

Penso che il cervello tenti continuamente di farci rimanere nella nostra zona di comfort, dove sa che siamo al sicuro. Ma facendo così non avremo molte opportunità di vivere esperienze nuove, quindi se vuoi andare un po’ oltre e vedere il mondo, se vuoi vivere momenti davvero entusiasmanti, allora devi affrontare qualche sacrificio (finanziario, rischio d’infortunio, ecc.).

 

Detta così fa un po’ paura ma credo che a volte—in questo ambito—la paura e le esperienze meravigliose vadano di pari passo. 

    

Le scarpe scelte da Mountain Legacy
Adoro la Cloudventure Peak e onestamente la uso tutti i giorni. È estremamente comoda e leggera. Per ogni percorso sotto i 20 km, indosso sempre questo modello, sia quando corro sia quando cammino.
Scopri

     

Posso parlare solo per me stesso ma penso davvero che questo tipo di esperienza mi renda orgoglioso. È gratificante. Fare qualcosa che la maggior parte delle persone non fa e mai farà è grandioso. Sì, potresti dover sudare un po’, ma è fantastico per il tuo sviluppo personale. Provi a te stesso che puoi farcela. Certo, prenotare un viaggio in città è più facile ma andare in un luogo un po’ più selvaggio è molto più gratificante.  

 

In Cile abbiamo dormito in un camper: tre persone in uno spazio di 2-3 metri quadri. Non è certo stato confortevole ma alla fine del viaggio me ne ero dimenticato. Ricordavo soltanto che l’esperienza nel suo complesso era stata magnifica. Ci siamo fatti ricordi per la vita. Molti più di quelli che ci resteranno della vita di tutti i giorni. Ecco perché queste avventure sono importanti per me.  

      

     

Quindi non sei il tipo a cui piace esplorare le grandi città... 

Sei mesi fa ho fatto un viaggio urbano con la mia ragazza. E’ stato tutto molto bello, ma non c’è stato niente che abbia davvero risvegliato qualcosa dentro di noi. Quando eravamo in Cile, invece, avevamo questa sensazione quasi in ogni istante. È stato incredibile. Ciascuno di noi dovrebbe avere l’opportunità di visitare un posto come questo. Quando lo fai è quasi come vivere una magia. 

    

    

Com’è nata Mountains Legacy?

Qualche anno fa io e i miei soci stavamo cercando di immaginare cosa avremmo potuto fare nella vita. Volevamo combinare i nostri interessi con la vita professionale…ma facevamo fatica. Lavoravamo come impiegati all’interno di grandi ditte del settore dell’outdoor ma desideravamo qualcosa in cui mettere più passione, qualcosa che per noi avesse un senso più grande. Mountains Legacy ci ha dato questa opportunità.

   

Il nostro obiettivo è che la gente guardi le nostre produzioni e trovi ispirazione per vivere le stesse avventure.

  

Da qualche tempo realizzavamo contenuti audiovisivi con una camera GoPro ma all’inizio lo facevamo soltanto in modo dilettantesco. In seguito abbiamo creato una pagina Facebook e Instagram e le persone hanno iniziato a interagire con noi. Eravamo sorpresi noi stessi della possibilità raggiungere un ampio numero di persone senza spendere un soldo. Visti i feedback positivi da parte degli utenti abbiamo deciso di creare una ditta. Poco dopo abbiamo incominciato a ricevere proposte di lavoro.

   

Le scarpe scelte da Mountain Legacy
Se voglio salire un po’ più in alto o prendere un sentiero più lungo, allora scelgo la Cloudventure perché offre un po’ più di protezione ed è perfetta per questi casi.
Scopri

   

5 consigli di Mountains Legacy per il tuo prossimo viaggio-avventura: 

  

Organizzati. Sì, può essere un tantino noioso, ma è importante. Non puoi mai vedere tutto, ecco perché è importante aver ben chiare le tue mete fin dall’inizio.

 

Prendi semplicemente un foglio di carta su cui elenchi tutto ciò che vuoi fare. Poi pensa ai soldi e a come effettuare gli spostamenti.

 

Ovviamente non attenerti mai in maniera troppo rigida agli itinerari che hai trovato su internet o sulle guide turistiche. Possono essere utili, certo, ma è sempre meglio recarsi in un posto e scoprire cose pazzesche che non sono nemmeno segnate sulla mappa. Sono queste le esperienze migliori.

 

Infine, fallo sempre con passione. E ricorda che i panorami più belli sono quelli mattutini e notturni.

    

         

Per scoprire di più su Mountains Legacy e le avventure in giro per il mondo di Jordan, Cédric e Florent, visita il loro sito e dai un’occhiata al loro account su Instagram

        

Trova ispirazione per migliorare la tua corsa. Iscriviti alla Newsletter di On.