Back to grid

Javi Goméz batte il record di percorso per vincere l’oro all’Ironman

Javi Goméz Noya è tornato in vetta alla classifica e sul podio dopo una prestazione dominante che gli ha permesso di infrangere il record di percorso per vincere l’oro all’Ironman Malaysia.

 

Il campione olimpico, cinque volte vincitore ai mondiali ITU e due volte all’IM 70.3 ha battuto tutti i contendenti vincendo il suo primo evento Ironman sulla piena distanza lo scorso 26 ottobre. Nel pieno del suo stile, si è assicurato il primo posto con più di cinque minuti di vantaggio dal secondo, stabilendo un impressionante tempo finale di 8h18m58s. 

 

Non soddisfatto di vincere solamente l’oro, Javi è inoltre riuscito a segnare un nuovo record di percorso* e con uno stupefacente tempo di 2h54m44s ha quindi anche stabilito un nuovo record di segmento. 

 

Durante l’evento sportivo, che si annovera tra i più impegnativi al mondo, Javi ha dovuto sopportare un solleone e temperature incandescenti: “Sono le condizioni di calore più estreme in cui ho mai gareggiato”, afferma il fuoriclasse dopo la gara.

   

  

Nonostante il caldo estremo e malgrado fosse superato brevemente dal secondo posto, Philipp Koutny, nel segmento bici, Javi si è batte fino alla vittoria, assicurandosi così un posto ai Mondiali Ironman a Kona per l’anno prossimo.

   

Javi parte forte e riesce a finire il segmento nuoto di 3,86 km (2,4 miglia) presso la spiaggia di Pantai Kok in 47m17s. Continua a mantenere il ritmo sulla bici, coprendo 180,25 km (112 miglia) in sole 4h32m46s e conclude con la maratona di 42,2 km (26,22 miglia) in 2h54m44s.

     

 

“È grandioso, è la mia prima vittoria all’Ironman Malaysia”, dice a un giornalista del New Straits Times.

 

“È stata una gara dura, il sole era sempre presente e le temperature erano elevate.

  

“Ho dovuto dare il massimo perché Philipp (Koutny) ha fatto molto bene sulla bici. Ho dovuto raggiungerlo e assumermi qualche rischio all’inizio della corsa, ma fortunatamente sono riuscito a stargli dietro e a vincere.”

  

“Ho stabilito il mio ritmo e ho cercato di mantenere energia mangiando e bevendo. È stato difficile perché ho avuto difficoltà negli ultimi sei o sette chilometri, ma alla fine ho tagliato il traguardo e sono contento.”

  

 *Il record del percorso precedente dell’Ironman Malaysia vinse Bryan Rhodes (8:10) nel 2002.

  

La Cloudflow
Quando si continua ad aumentare la distanza - e il passo - si ha bisogno di una scarpa su cui poter contare. Per l'allenamento e le gare, Javi sceglie il Cloudflow.
Scopri la scarpa di Javi
Trova ispirazione per migliorare la tua corsa. Iscriviti alla Newsletter di On.